Editoriali »

18 Novembre 2019 – 12:19 |

C’è parecchia indifferenza nella sinistra europea e italiana in particolare per le lotte in corso in Medio Oriente, Questo è particolarmente vero per il Libano (le uniche manifestazioni di solidarietà sono venute da libanesi negli Usa). Una indifferenza doppiamente colpevole perché in parte “copre” le responsabilità dell’imperialismo europeo e italiano in particolare, ma anche perché impedisce di capire una battaglia che è componente imprescindibile della …

Leggi l'articolo completo »
Comunicati
Internazionale
Comunismo
Documenti
Lotte
Home » Editoriali, Lotte

Aggiornamenti da Basiano

Inserito da on 14 Giugno 2012 – 13:17

Dopo il processo per direttissima di eiriOggi si sono svolte presso il carcere di Basiano le prime 10 udienze di convalida presso il carcere di Monza, contro gli operai di Basiano prima licenziati, poi picchiati e infine arrestati in ospedale e spediti in cinque carceri diverse (Bollate, Lecco, Monza, Busto Arsizio, Bergamo)

Domani si svolgeranno le rimanenti 9

Questo in sintesi il risultato delle 11 udienze che si sono svolte finora

A tutti gli imputati è stato confermato l’arresto (com’era ovvio attendersi) con le seguenti misure cautelari:

1 compagno:    nessuna misura cautelare

3 compagni:     obbligo di firma a giorni alternati presso la P.G. competente

2 compagni:     obbligo di dimora nel comunce di residenza

Questi 6 compagni verranno quindi liberati in giornata

 

3: Richiesta di arresti domiciliari

2: Richiesta di carcerazione (sono i delegati del SI.Cobas)

Per questi 5 compagni il giudice si è riservato di decidere e lo farà domani; per cui tali misure potrebbero diminuire di gravità

 

Queste decisioni saranno appellabili, prima dell’inzio del processo vero e proprio che avrà luogo nei mesi prossimi, sia presso il tribunale di Milano (in realtà quello competente e a cui verranno trasmesse le decisioni del Gip di Monza per chè le ratifichi) e poi al tribunale del riesame vero e proprio per cercare di cancellare le misure restrttive rimaste in vigore

 

Insomma un bel bollettino di guerra, assolutamente inacettabile per quanto noi tutti si temesse che, dopo la mattanza di lunedì, il quadro avrebbe potuto essere anche peggiore

Resta il fatto che si debba produrre il massimo sforzo per la manifestazione di sabato e nelle settimane a seguire per fronteggiare con determinazione questo livello di repressione anti-operaia senza precedenti, e che mette in mostra tutta la violenza di classe che la classe borghese intende esprimere per difendere il proprio diritto al profitto

Ciò che è successo a Basiano

 

Licenziano – massacrano – arrestano

Ma la lotta non si ferma

 

Sotto questo striscione sfileranno gli operai di Basiano e tutti gli oeprai delle cooperative che si stanno organizzando da varie parti per raggiungere la manifestazione di sabato

Chiediamo a tutti uno sforzo eccezionale per rispendere al giusto livello ai gravissimi fatti di lunedì e soprattutto per rafforzare il pieno sostegno all alotta degli operai immigrati che stanno attraverando l’intero mondo della logistica lombarda ed emiliana

 

In serata verrà ripubblicato l’appello con le adesioni aggiornate.

Per chi non fosse stato presente ieri sera o non lo avesse ancora potuto fare, fatele arrivare a questo indirizzo e a quello del SI.Cobas).

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.