Editoriali »

2 Novembre 2019 – 14:47 |

In Cile continuano le manifestazioni per un radicale cambiamento del sistema, politico, economico e sociale. Il “miracolo economico” liberista, imposto dalla dittatura di Pinochet con una feroce repressione sostenuta dagli USA, è stato un miracolo per i capitalisti (tra cui l’attuale presidente Sebastián Piñera, che ha accumulato 2,8 miliardi di dollari, pari al salario annuo di quasi 600 mila operai), ottenuto a scapito della massa …

Leggi l'articolo completo »
Comunicati
Internazionale
Comunismo
Documenti
Lotte
Home » Editoriali, Lotte, Video

Continua la lotta dei minatori nelle Asturie

Inserito da on 22 Giugno 2012 – 09:37

I minatori in sciopero nelle regione delle Asturie in Spagna, continuano a bloccare i nodi autostradali scontrandosi ripetutamente con la polizia. Tutto accade nei pressi di una miniera nella parte settentrionale della regione.

Per diversi giorni i blocchi e gli scontri con la Guardia Civil sono stati la regola,  fino a quando i minatori si sono ritirati sulle montagne e nei boschi per cercare rifugio. Da qui ingaggiano scontri con la polizia con la riuscita tecnica del ‘mordi e fuggi’.
Lo sciopero è a oltranza da 4 settimane e la radicalizzazione della protesta è sempre più forte. I minatori in diverse zone delle Asturie, stanno bloccando strade e autostrade. Ma la lotta è in corso anche nelle città, dove gli scioperanti assumono il ruolo di partigiani urbani in lotta contro la società dello sfruttamento e della repressione. “Noi non siamo indignati ne abbiamo proprio le palle piene” è uno degli slogan più emblematici impresso sugli striscioni dei minatori.
Alcuni minatori stanno occupando edifici pubblici e miniere. E si rifiutano di lasciarli. I minatori sono supportati dalla maggior parte della popolazione locale. Giugno 2012: le Asturie sono il mondo.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.