Editoriali »

2 Novembre 2019 – 14:47 |

In Cile continuano le manifestazioni per un radicale cambiamento del sistema, politico, economico e sociale. Il “miracolo economico” liberista, imposto dalla dittatura di Pinochet con una feroce repressione sostenuta dagli USA, è stato un miracolo per i capitalisti (tra cui l’attuale presidente Sebastián Piñera, che ha accumulato 2,8 miliardi di dollari, pari al salario annuo di quasi 600 mila operai), ottenuto a scapito della massa …

Leggi l'articolo completo »
Comunicati
Internazionale
Comunismo
Documenti
Lotte
Home » Iniziative, Lotte, Repressione

[Napoli] Sabato 13 Luglio – Dalla Turchia all’Italia: l’unica risposta è la lotta!

Inserito da on 11 Luglio 2013 – 20:32

13giugno

Le manifestazioni contro l’abbattimento degli alberi di Gezi Park del 31 maggio e la brutale repressione operata dalla polizia turca agli ordini del governo di Erdoğan sono state la miccia di una delle rivolte di massa più grandi nella storia della Turchia. Le mobilitazioni ben lontane dall’essere una mera opposizione ai progetto di “ristrutturazione” urbana, che hanno provocato una reazione a catena in tutto il paese hanno sin dai primi giorni acquisito un carattere più generale individuando come bersaglio la devastazione ambientale, le politiche securitarie, le misure repressive e il malessere sociale causato dal governo dell’AKP, in perfetta continuità con i governi che dal colpo di stato militarista del 1980 si sono succeduti ai vertici della Turchia. La rivolte e le mobilitazioni tutt’ora in corso, incontrano da settimane una repressione inaudita, complice la propaganda dei media di regime pronta ad agitare lo spauracchio del “complotto straniero”, che si va ad aggiungere alle ordinarie e sistematiche intimidazioni, aggressioni e arresti ai danni di militanti della sinistra di classe e dei movimenti anticapitalisti, dei Curdi, di studenti, lavoratori, giornalisti, semplici manifestanti e cittadini.

La portata e le potenzialità della rivolta ci convincono ancora di più della necessità di aprire un confronto che ci aiuti ad avere un quadro più chiaro dei nuovi scenari aperti delle mobilitazioni in corso. All’iniziativa che sarà seguita da una cena sociale il cui ricavato sosterrà la cassa di resistenza per la lotta dei cassintegrati dello stabilimento Fiat di Pomigliano, parteciperà un compagno del gruppo politico KöZ, realtà comunista che lavora da anni nei quartieri popolari di Istanbul e Izmir.

SABATO 13 LUGLIO – ore 17.00 @ Villa Medusa Occupata (Via di Pozzuoli 110, Bagnoli)

Incontro/Dibattito con Orhan Dilber – Militante di Köz

CENA SOCIALE per finanziare la Cassa di Resistenza del
COMITATO CASSINTEGRATI E LICENZIATI FIAT – POMIGLIANO

Evento FB

Tags: , , , , , ,

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.