Editoriali »

29 Marzo 2020 – 14:40 |

Siamo entrati in una grande crisi, forse la più colossale della storia del capitalismo. L’innesco è stato la diffusione a scala mondiale del Covid-19.
Questo virus è un prodotto della natura, ma all’origine di tutti i coronavirus c’è un insieme di attività capitalistiche: la deforestazione su grande scala, gli allevamenti intensivi e l’agro-industria, il furto delle terre nei paesi del Sud del mondo per impiantare monoculture, …

Leggi l'articolo completo »
Comunicati
Internazionale
Comunismo
Documenti
Lotte
Home » Comunismo, Lotte

[Napoli] Martedì 4 marzo il governo a Bagnoli? A carnevale nessun accordo vale!

Inserito da on 19 Febbraio 2014 – 21:32

Lo scherzo del governo italiano alle terre afflitte dalla devastazione ambientale

Martedì 4 marzo, martedì Grasso. Il governo arriva a Napoli, Coroglio; per firmare il patto per la ricostruzione della Città della Scienza sulla linea di costa. Un provvedimento assolutamente in contraddizione con:
1) Il piano regolatore, fondamentale per i vincoli che pone sul totale ripristino del litorale;
2) La delibera popolare, approvata ed emanata successivamente al referendum per la spiaggia pubblica;
3) La delibera comunale , che intima alle società in loco di presentare i documenti di messa in sicurezza e avvenuta bonifica.

Inoltre, a rafforzare questa operazione si aggiunge FINTECNA. Uno dei mostri finanziari dello stato che in questi giorni minaccia il fallimento di bagnoli futura, che comporterebbe l’acquisizione di tutti i suoli dell ex italsider di Bagnoli e quindi un’ ulteriore minaccia al piano regolatore e ad un patrimonio di beni pubblici che supera i 60 milioni di euro (valore dei suoli).

Questo attacco pensiamo che non sia rivolto solo a noi bagnolesi, ma pensiamo che possa essere un grave precedente per tutti quei territori martoriati dall’ inquinamento e alle popolazioni che li difendono proponendo un modello di sviluppo alternativo.

E’ oramai chiaro che situazioni analoghe su tutto il territorio nazionale sono soggette a pratiche analoghe di speculazione, un format che si ripete costantemente in ogni singolo territorio, dalla Val Susa a Niscemi.

Di conseguenza è chiaro l’attegiamento del governo , che incurante dei movimenti e delle proposte provenienti dal basso di tutt’Italia, procede sordo nei suoi progetti di svendita del patrimonio pubblico e distruzione del patrimonio naturale.

Per questo motivo invitiamo tutti i movimenti , i comitati , le associazioni e i singoli impegnati nelle lotte ambientali, per la gestione alternativa dei beni comuni , contro la svendita del patrimonio pubblico e non solo a prendere parte alla manifestazione che si terrà a Bagnoli il giorno 4.

Combat – Comunisti per l’Organizzazione di Classe

Tags: , , , , , ,

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.