Editoriali »

2 Novembre 2019 – 14:47 |

In Cile continuano le manifestazioni per un radicale cambiamento del sistema, politico, economico e sociale. Il “miracolo economico” liberista, imposto dalla dittatura di Pinochet con una feroce repressione sostenuta dagli USA, è stato un miracolo per i capitalisti (tra cui l’attuale presidente Sebastián Piñera, che ha accumulato 2,8 miliardi di dollari, pari al salario annuo di quasi 600 mila operai), ottenuto a scapito della massa …

Leggi l'articolo completo »
Comunicati
Internazionale
Comunismo
Documenti
Lotte
Home » Comunicati, Iniziative, Lotte

[Napoli] Una giornata di lotta contro il governo Letta e la Giunta Caldoro

Inserito da on 17 Dicembre 2013 – 19:51

326

Oggi un corteo di 3000 tra studenti, disoccupati, operai, precari e comitati ambientali è sceso per le strade di Napoli contro il governo Letta e la Giunta Caldoro, per denunciare i colpevoli del disastro ambientale e responsabile del saccheggio delle nostre terre, per mandare a casa chi da anni specula sulle nostre vite e continua nelle politiche di macelleria sociale e miseria!

Il corteo sfilando per le strade del centro di Napoli dopo una azione simbolica alla stazione di Montesanto ha occupato prima la sede del Consorzio Unico Campania per contro lo smantellamento del trasporto pubblico e proseguendo bloccando le strade della città è arrivato fin sotto il palazzo della Regione Campania (video in allegato) passando per p.zza Plebiscito e infine ha occupato la sede PD, lo stesso partito che ordinò le cariche e i fermi a 50 disoccupati e compagni a Roma poche settimane fa (http://www.laboratoriopoliticoiskra.org/comunicati/movimento2/item/358-contro-la-repressione-del-pd-e-governo.html) e lo stesso partito a capo del Governo Letta e nemico dei proletari.Uno striscione del corteo

Oggi siamo scesi tutti uniti consapevoli che delegare a partiti e partitini la nostra rabbia non può essere la soluzione: solo la costruzione di un percorso unitario di lotta e di organizzazione dal basso di un fronte unico di lotta di tutti i proletari potrà pagare!
Siamo stanchi di avere come unica scelta morire di tumore o di disoccupazione, oggi ancora una volta in piazza contro precariato, licenziamenti, cassaintegrazione, lavoro nero e sfruttamento contro la speculazione ambientale noi rivendichiamo il diritto alla vita, le bonifiche sotto controllo popolare, il diritto a un lavoro stabile e sicuro o salario garantito per tutti i disoccupati!

Durante la manifestazione un compagno è stato fermato dalle forze del (dis)ordine e portato in questura, sotto la quale alla fine del corteo ci siamo riuniti in presidio. Qui dopo una lunga attesa senza risposta sulle sorti del compagno, ci sono stati dei momenti di tensione dopo che la polizia in assetto antisommossa ha caricato il presidio che stava lentamente ritornando sul marciapiede seguendo le loro indicazioni (video in allegato).
Un compagno è stato ferito alla testa altri sono rimasti contusi. Nonostante la repressione che continuamente subiamo non ci fermeremo, non faremo un passo in dietro!cariche della polizia

La giornata di lotta è continuata nel pomeriggio al Maschio Angioino dove si è svolta la Consulta del Comune di Napoli sul futuro dell’area Nato che ha visto in questi mesi e settimane la mobilitazione di studenti e comitati di lotta territoriali. Abbiamo preso parola insieme ad altre realtà territoriali per ribadire ancora una volta che a decidere sul futuro di quell’area devono essere innanzitutto chi a Bagnoli ci vive e ci lavora contro qualsisi tentativo ulteriore di speculazione ed interessi privati, ipotesi quest’ultima che dopo oggi ci preoccupa ancor di più data l’assenza della Fondazione Banco di Napoli per l’infanzia alla stessa consulta (http://www.laboratoriopoliticoiskra.org/comunicati/bagnoli-e-area-flegrea/item/357-prendiamoci-la-nato-decidiamo-sul-futuro-dei-nostri-territori.html).

Per tale motivo invitiamo tutti Domeica 22 alle 10:30 fuori la Cumana di Bagnoli per decidere come continuare la mobilitazione.

Invitiamo infine a partecipare domani al presidio (fuori la fabbrica Fiat di Pomigliano all’ingresso del 1° turno alle 5:00) per sostenere l’iniziativa del Comitato Cassintegrati e Licenziati Fiat.

VIDEO

Polizia carica studenti e scaraventa scooter su giornalisti
http://www.youtube.com/watch?v=ChukwJzIg0c

Coordinamento Studenti Flegrei
Movimento Studentesco Casertano
Coordinamento Studentesco Agro Aversano
Adesioni:
Laboratorio Politico Iskra
CSOA Spartaco
Laboratorio Politico La Scintilla Agro Aversano
Comunisti per l’Organizzazione di Classe
Movimento di lotta per il lavoro Banchi Nuovi
MDA Acerra
Studenti Autorganizzati Campani
Comitato di lotta cassintegrati e licenziati Fiat e terziarizzate
Mensa Occupata
Studenti Federico II
Comitato Attivisti Campani in difesa di Salute e Ambiente
Rete Campana Salute e Ambiente
Csoa Ex Macello (Acerra)
Pmli Napoli – “Vesuvio Rosso”

Tags: , , , ,

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.