Editoriali »

3 Aprile 2020 – 19:21 |

UN MUCCHIO DI MORTI SACRIFICATI AL DIO PROFITTO !!!

Il governo Conte-bis col Decreto “Chiudi-Italia” del 22 marzo scorso ha stabilito la chiusura – molto teorica e molto “flessibile” – di tutte le attività produttive, commerciali, artigianali e amministrative “non essenziali”. Si viene oggi a sapere che in realtà molte imprese di ogni categoria hanno continuato tranquillamente a rimanere aperte, in barba all’“emergenza Covid-19”.
Ad esempio, 1.800 …

Leggi l'articolo completo »
Comunicati
Internazionale
Comunismo
Documenti
Lotte
Home » Comunicati, Lotte, Repressione

[Roma] Sgomberata occupazione “Sher Khan” in via Giusti 13

Inserito da on 4 Novembre 2013 – 18:40

rm45

 

Questa mattina, un numero ingente di “forze dell’ordine” ha sgomberato lo stabile occupato, in Via Giusti 13, “Sher Khan”.

Tale occupazione è parte della generale lotta per la casa, in una città che vive da sempre una endemica emergenza abitativa, ora notevolmente aumentata in tempi di crisi economica e sociale.

In attesa di conoscere i risvolti repressivi di questa azione poliziesca, ribadiamo con forza che nessuno sgombero può arginare una lotta che comprende ormai migliaia di proletari, dal nord al sud dell’Italia.

ALLA LOTTA!

Gli occupanti di Via Giusti 13
3/11/2013

 

STATO E FASCISTI NON FERMERANNO LA LOTTA PER IL DIRITTO ALLA CASA

I compagni del Laboratorio politico Iskra e Coc-Napoli esprimono la loro piena e incondizionata solidarieta’ agli occupanti della palazzina “Sher Khan” di via Giusti a Roma, sgomberati questa mattina con un blitz poliziesco che ha portato alla denuncia di 17 occupanti e al fermo di altri due.
Tutto cio’ e’ il risultato di un infame gioco di sponda tra gli apparati repressivi e i loro servi fascisti: solo qualche giorno fa, infatti, un manipolo di “camerati” aveva dato vita ad un’occupazione fantasma a pochi metri da via Giusti, del tutto priva motivazioni e senza la benche’ minima presenza di sfrattati e/o soggetti che vivono realmente il disagio abitativo, dunque con l’unico, evidente scopo quello di spingere le forze dell’ordine ad attuare lo sgombero dell’occupazione di via Giusti. La differenza abissale che passa tra questi infami e chi quotidianamente lotta per conquistarsi il diritto sacrosanto a un tetto e’ ampiamente dimostrata dal fatto che i fascisti hanno amichevolmente abbandonato la loro “occupazione” alla sola vista dei primi agenti della digos, mentre gli occupanti di via Giusti (in gran parte disoccupati e immigrati) hanno resistito attivamente e in maniera combattiva fin quando possibile, allo sgombero.
Esprimiamo la nostra più totale vicinanza e solidarieta’ nei confronti degli occupanti sgomberati dallo stato borghese e invitiamo tutte le realta’ di lotta, romane e non, a schierarsi al loro fianco nelle iniziative che essi metteranno in campo nelle prossime ore, e a rilanciare la più generale battaglia contro padroni e governo contro le politiche di macelleria sociale e per il salario garantito a tutti i proletari.

La casa e’ un diritto, l’affitto e’ una rapina!
Ogni sgombero sara’ una barricata!

4/11/2013

Laboratorio Politico Iskra
Comunisti per l’organizzazione di classe – Napoli

Tags: , , , , , , , ,

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.