Editoriali »

2 Novembre 2019 – 14:47 |

In Cile continuano le manifestazioni per un radicale cambiamento del sistema, politico, economico e sociale. Il “miracolo economico” liberista, imposto dalla dittatura di Pinochet con una feroce repressione sostenuta dagli USA, è stato un miracolo per i capitalisti (tra cui l’attuale presidente Sebastián Piñera, che ha accumulato 2,8 miliardi di dollari, pari al salario annuo di quasi 600 mila operai), ottenuto a scapito della massa …

Leggi l'articolo completo »
Comunicati
Internazionale
Comunismo
Documenti
Lotte
Home » Comunicati, Lotte

[Napoli] Sostegno e solidarietà al coordinamento delle aziende partecipate in lotta

Inserito da on 9 Febbraio 2013 – 07:12

Costruiamo comitati autoconvocati dei lavoratori

Le situazione di crisi e di sfascio finanziario che attraversa tutte le principali società miste partecipate dai vari enti locali (Comune, Provincia, Regione) è divenuta oramai insostenibile per i migliaia di lavoratori assunti in queste aziende. Le condizioni di questi ultimi versano oramai da mesi in uno stato di estrema precarietà ed incertezza permanente: stipendi non pagati da tempi immemore, come nel caso dell’ Astir, tagli del salario come nel caso dei lavoratori SIS ed Arpac multiservizi, ai quali erano già stati detratti 300 euro in busta paga e che ora si vedono sottratti persino dei buoni pasto. Il tutto sullo sfondo della minaccia permanente della cassa integrazione, anticamera di una nuova ondata di licenziamenti di massa in una Regione già devastata socialmente e con tassi di disoccupazione alle stelle.

La politica istituzionale tutta e le istituzioni locali nessuna esclusa non hanno altra risposta da dare alle legittime rivendicazioni dei lavoratori delle partecipate se non la solita politica “del bastone e della carota”: da un lato la repressione continua, come confermato anche ieri durante l’occupazione da parte dei lavoratori della Camera di Commercio che ha visto diversi fermi e denunce, dall’altro promesse ed illusioni utili esclusivamente a recuperare qualche “voto utile” per alimentare il solito carrozzone elettorale, allungando l’agonia di un sistema messo in ginocchio da anni di tagli e gestioni scellerate e clientelari da parte dei vari consigli di amministrazione.
In questo contesto drammatico giudichiamo molto positiva la nascita di un coordinamento dei lavoratori in lotta di gran parte delle società partecipate, indipendentemente da quale sia la controparte istituzionale o lo stato della vertenza. Anzi che questa esperienza possa fungere da embrione per un coordinamento reale di tutte le società partecipate del comune, provincia e regione, capace di collegarsi anche alla miriade di vertenze in atto nel settore privato e nelle cooperative.
E’ questa l’unica strada percorribile per chi oggi vede rapinato il proprio futuro.
Qua si fa la lotta, altro che campagna elettorale
Abbandona le illusioni
Il voto non ti salva da crisi e padroni
Laboratorio Politico Iskra
Comunisti per l’Organizzazione di Classe – Napoli

Tags: , , ,

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.