Home » Ricerca per mese

Articoli del mese Luglio 2012

Comunicati, Documenti

6 Luglio 2012 - 17:00

…Ma, er culo, non lo volete?
Prima avete tagliato pensioni e salari, posti posti di lavoro ed art.18.
Adesso tocca a ministeri, ospedali ed università.
Adesso tocca agli statali: fuori in 200.000!
D’altra parte, anche voi, cari tecnici, avete i vostri esami in Europa, che non finiscono mai.
Dovete fare bene i vostri “compiti a casa”, qui in Italia, e tenere a posto i conti.
E si sa, i conti hanno a che fare con la matematica, tutte cifre e niente cuore.
Non si può certo tener conto di chi protesta, o si arrampica sui tetti, o, disperato, si suicida.
Sarebbe un cedere all’umanità, e per …

Comunicati, Internazionale, Lotte

5 Luglio 2012 - 8:10

La classica goccia che ha fatto traboccare la rabbia e scatenato una risoluta risposta dei minatori del carbone del Nord della Spagna è stata la decisione del governo spagnolo del Partito Popolare di Mariano Rajoy di ridurre del 63% (- €190 milioni, da €300 a €110 milioni) gli aiuti al settore, da cui esso è fortemente dipendente. Si prevede che la riduzione dei sussidi statali porterà alla perdita di altri 30 000 posti di lavoro, dopo i 40 000 già persi negli ultimi 25 anni.
La protesta (svoltasi nella completa indifferenza dei media nostrani) dei 7 900 salariati delle 47 società …

Documenti

4 Luglio 2012 - 15:23

Altro che tetti!
Sulla sede della U.I.L., ci arrampicammo, allora.
Si che l’aveva fatta grossa, la U.I.L., insieme al Sida,
a firmare l’accordo bidone separato con la Fiat.
Aivoglia Fiom e Fim, P.c.i. e C.g.i.l. a frenarci, e celerini a caricare.
Niente da fare.
La rabbia era piu’ forte, e l’obiettivo chiaro,
la sede U.I.L. di piazza Statuto.
Attaccata e distrutta.
Quando è troppo, è troppo.
A 50 anni da piazza Statuto, spesso, anche il ricordo sbiadisce,
tra smemoratezze interessate e perdita di coscienza di classe.
Oggi i bastoni li usa il governo “tecnico” contro di noi, con la complicità di quegli stessi sindacati venduti di cui volevamo sbarazzarci.
Ma …

Comunicati, Documenti

2 Luglio 2012 - 17:41

…Una volta c’era l’Autonomia
Anestesia Operaia
Opportunità rivoluzionaria ed opportunismi nella crisi
per un organizzazione riservata, distinta e separata, dedicata a “sole donne e uomini viventi di lavoro e di salario”
Noi la crisi la stiamo pagando.
È già successo, e non può essere che cosi’.
Senza forza, e senza organizzazione, non si riesce nemmeno a resistere all’attacco padronale.
Ed a poco servono chiacchiere, fumisterie e desideri poco ancorati a rapporti di forza tra le classi sfavorevoli al proletariato.
Solo un lungo e paziente lavoro di collegamento e prima organizzazione tra le avanguardie operaie prodotte dal lungo ciclo incrociato crisi-riflusso può riaprire una prospettiva di classe, che ponga …