Home » Ricerca per categoria

Articoli in Internazionale

Comunicati, Internazionale

4 Luglio 2014 - 11:25

Fallite per l’ennesima volta le trattative di pace fra Israele e autorità palestinese, presiedute da Kerry, non è un segreto che il riavvicinamento di Hamas e OLP nel maggio 2014, ha fatto infuriare il governo israeliano, uso, indipendentemente dal colore politico, a giocare pesantemente sulle divisioni in campo palestinese.
Abbiamo già scritto sull’improbabile successo di questo dialogo fra le due più importanti organizzazioni palestinesi; in ogni caso Netanyau, che guida Israele dal 2009, ha giocato d’anticipo col chiaro intento di spaccare la neonata coalizione inasprendo contemporaneamente le tensioni fra Israeliani e palestinesi.
Non solo il governo Netanyau ha bloccato il versamento delle …

Comunicati, Internazionale

2 Luglio 2014 - 21:08

Per l’ennesima volta, il viaggio di decine di migranti nel mediterraneo si è trasformato in due stragi.
Nel primo caso neppure per un naufragio: l’imbarcazione su cui viaggiavano era talmente stipata che 45 passeggeri rinchiusi nella stiva – questa è la cifra che viene diffusa mentre scriviamo – è morta asfissiata. E mentre ancora si completava la conta dei morti, è arrivata la notizia di un nuovo naufragio nel canale di Sicilia che sarebbe costato la vita a 70 migranti.
Mentre gli sciacalli della Lega Nord cavalcano la tragedia per chiedere la sospensione dell’operazione “mare nostrum” – nata per meglio reprimere l’immigrazione …

Comunicati, Internazionale

2 Luglio 2014 - 20:52

Mentre in Irak le potenze regionali e globali giocano la loro partita sulla pelle della popolazione locale, c’è chi oppone alla guerra civile settaria l’unione di tutti i lavoratori al di là di ogni etnia e di ogni credo religioso.
Pubblichiamo qui un comunicato della Federazione dei Consigli e dei sindacati dei lavoratori in Iraq.
Mosul e altre città in Iraq stanno vivendo cambiamenti drammatici e pericolosi.
I media, in particolare quelli filo-governativi e filo-occidentali, diffondono notizie riguardo lo Stato Islamico dell’Iraq e del Levante / Siria (ISIS) e il suo controllo su diverse città irachene, per mobilitare l’opinione pubblica contro questo gruppo. …

Comunicati, Internazionale

20 Giugno 2014 - 18:52

Per l’ennesima volta si combatte in Iraq e le cancellerie occidentali sono in tensione, non per i morti o i profughi, ma perché il conflitto è pericolosamente vicino alle raffinerie di Irbil e Baiji e rischia di mettere in discussione i rifornimenti, le concessioni di sfruttamento, gli accordi siglati. Anche se l’Iraq ha minore importanza rispetto al passato come produttore e anche se i pozzi più importanti si trovano a sud, c’è già stato un primo effetto di rialzo dei prezzi, sia pure modesto (Stratfor 17 giugno).
L’ISIS, il nuovo gruppo islamico sunnita, che sta cercando di creare una zona di …

Comunicati, Internazionale, Lotte

18 Giugno 2014 - 21:04

Da giorni in Francia continua la lotta dei ferrovieri contro il disegno di legge che riforma il settore.
A seguito di una riforma del governo socialista di Jospin le ferrovie franciesi sono divise in due società: la SNCF (Societe Nationale des Chemins de Fer) a capitale pubblico, che si occupa dei treni circolanti, e la RFF (Réseau Ferré de France), che gestisce la rete ed è aperta agli investimenti privati. Ora che la RFF è fallita e il settore ha accumulato debiti per 44 miliardi di euro, il progetto prevede la creazione di una nuova società che coordini le due esistenti …

Comunicati, Internazionale, Lotte, Repressione

15 Giugno 2014 - 20:34

Migliaia di scioperanti di Lonmin, in marcia contro i cancelli della miniera di Karee, a Marikana, 5 settembre 2012
Continua lo sciopero di 70 000 (80 000 secondo altre fonti) minatori delle miniere di platino del Sudafrica, iniziato il 23 gennaio. Hanno respinto la recente mediazione al ribasso offerta dal padronato al sindacato AMCU. Quello in corso è, secondo il Financial Time, lo sciopero più lungo e costoso negli oltre 100 anni in cui il profitto tratto dal settore minerario sudafricano è stato la base del sistema capitalistico del paese. Una lotta contro i tre giganti mondiali del settore, Anglo American …

Comunicati, Internazionale, Lotte

11 Giugno 2014 - 21:07

In queste settimane i lavoratori brasiliani stanno dando prova di grande combattività nel rivendicare un miglioramento delle loro condizioni di vita e di lavoro.
La risposta del governo con i suoi appartati poliziaschi e giudiziari è principlamente finalizzata a non disturbare il grande evento dei mondiali su cui il capitalismo brasiliano ha fatto degli investimenti colossali, in particolare in questi giorni ha assunto un rilievo internazionale lo sciopero dei lavoratori della metropolitana che nei giorni scorsi hanno sospeso lo sciopero ma lo riprenderanno domani se non verranno riassunti i loro colleghi licenziati.
Noi lavoratiri italiani riteniamo doverosa la solidarietà di classe ed …

Comunicati, Internazionale

11 Giugno 2014 - 20:57

Pubblichiamo questa denuncia del Naga di Milano, associazione che presta assistenza medica gratuita agli immigrati milanesi. Dal comunicato appare chiaro come per lo stato italiano i rifugiati siano considerati né più né meno come rifiuti di cui sbarazzarsi.
Migranti abbandonati a Rogoredo
La testimonianza dei volontari del Naga

Milano, 11/6/2014 Martedì 10 giugno mattina, arrivano chiamate al Naga che segnalano la presenza di “Africani” davanti alla stazione di Rogoredo.
Andiamo alla stazione quindi per cercare di capire cosa sta succedendo: due autobus provenienti da Taranto hanno scaricato davanti alla Stazione di Rogoredo persone provenienti da Gambia, Mali, paesi dell’Africa sub-sahariana e dalla Siria. Il …

Comunicati, Documenti, Internazionale, Lotte

10 Giugno 2014 - 23:15

Dopo 4 anni di guerra civile, 150 mila morti, 2 milioni e mezzo di sfollati, enormi distruzioni e lo sprofondamento delle condizioni di vita per la massa dei proletari rimasti, dobbiamo osservare come quella che era iniziata come una rivolta popolare è divenuta uno scontro tra potenze (regionali e mondiali) che fanno cinicamente leva sui contrasti etnico-religiosi per esercitare una propria influenza nell’area.
Se una indicazione possiamo dare, è che non c’è nessuna parte per cui parteggiare, perché ogni esercito e banda armata esprime interessi borghesi e reazionari; l’unica via è l’organizzazione indipendente del proletariato, in Siria come in Italia e …

Comunicati, Internazionale, Lotte

7 Giugno 2014 - 22:24

Nel giugno di venticinque anni fa in piazza Tienanmen a Pechino, l’esercito cinese massacrava migliaia di studenti e operai, che lottavano per la possibilità ai auto-organizzarsi contro uno sviluppo capitalistico corrotto, brutale e repressivo spacciato per comunismo.
Se i leader della Cina, a partire da Deng Xiaoping, potevano tollerare la protesta degli studenti, non potevano tollerare che piazza Tienanmen divenisse il centro di autorganizzazione degli operai che stavano propagando a tutta la Cina la nascita di un sindacato indipendente, minacciando il potere della nuova borghesia cinese.
Dopo 25 anni di grande sviluppo del capitalismo e dell’ineguaglianza sociale, le lotte dei lavoratori a …