Home » Ricerca per categoria

Articoli in Repressione

Comunicati, Lotte, Repressione

14 Giugno 2014 - 10:38

AL TRIBUNALE DI NOLA SI TERRA’ LA CAUSA DEL LICENZIAMENTO DI MIMMO MIGNANO LICENZIATO NEL 2007 PER RAPPRESEGLIA SINDACALE.
In occasione dell’udienza al tribunale di Nola, dopo 5 anni dal licenziamento di Mimmo Mignano, il 19 giugno Presidio di lotta presso il tribunale di Nola dalle ore 9.30 per sostenere Mimmo Mignano licenziato politico buttato fuori dalla fiat per rappresaglia antisindacale, per sostenere le resistenze e le lotte operaie, per la garanzia di salario e per il reintegro in fabbrica di tutti i cassaintegrati e licenziati.
CONTRO LICENZIAMENTI, CASSAINTEGRAZIONE
CONTRO LO SMANTELLAMENTO PRODUTTIVO
CONTRO IL PIANO MARCHIONNE!
CONTRO LE DENUNCE AD OROLOGERIA AI MILITANTI DEL …

Comunicati, Lotte, Repressione

14 Giugno 2014 - 10:31

Dopo le false promesse, dopo i 316 di Nola, le migliaia di cassintegrati, e i suicidi degli operai della fabbrica, l’ennesimo atto criminale da parte della FIAT. Stamattina sono arrivate 6 lettere di pre-licenziamento per i membri del Comitato Cassintegrati Fiat, a seguito delle iniziative di lotta organizzate all’esterno della fabbrica di Pomigliano, e dello stabilimento di Nola.
Alle richieste dei cassintegrati di un nuovo piano industriale che permetta il reintegro dei più di 2000 cassintegrati presenti ora a Pomigliano, la risposta è la repressione più dura e pesante, il licenziamento definitivo e l’allontanamento dalla fabbrica.

A chi chiede un lavoro, a …

Comunicati, Lotte, Repressione

27 Maggio 2014 - 17:46

Mercoledì 28 maggio 2014 ore 13.30 ingresso principale stabilimento Fiat via Giambattista Vico

Comunicati, Lotte, Repressione

23 Maggio 2014 - 20:29

Centinaia di lavoratori dei Mercati Generali di Torino, organizzati dal SI Cobas, sono scesi in sciopero questa notte, bloccando i camion (500 in coda in prima mattinata).
La lotta, contro le condizioni di sfruttamento, la violazione dei diritti e del contratto, contro i bassi salari, i soprusi, le intimidazioni e minacce da parte dei boss delle cooperative e dei loro scherani.
La polizia ha caricato ripetutamente i lavoratori, che fino a questo momento hanno resistito, nonostante ci siano parecchi feriti.

Con il governo Renzi e il boss delle coop Poletti al Lavoro, le forze dell’ “ordine” sono sempre più usate per reprimere chi …

Comunicati, Lotte, Repressione

14 Maggio 2014 - 20:21

L’attacco intimidatorio e repressivo subito questa mattina da un compagno del Comitato Villa Medusa Casa del Popolo, che ha visto sottoporsi un mandato di comparizione da parte della polizia giudiziaria in merito all’occupazione di Villa Medusa, rientra nel disegno di repressione e deleggittimazione che il PD e i rappresentanti locali dei vari partiti portano avanti su questo territorio ormai da anni, con l’intento di ostacolare ed oppor…si a chi da anni lotta contro gli affaristi e gli speculatori che governano questi territori da 20 anni e che ahnno prodotto solo fame, morte e inquinamento.
PRESIDIO DI SOLIDARIETA’ VENERDI’ 15 MAGGIO ORE …

Comunicati, Lotte, Repressione

7 Maggio 2014 - 11:41

VENERDI 9 MAGGIO alle 9:30 con il Presidio di lotta al tribunale di Napoli piazza Cenni per l’immediata scarcerazione dei compagni detenuti e con la conferenza stampa insieme con gli avvocati difensori dei compagni che dal 13 febbraio scorso sono sottoposti a misure cautelari emesse dal G.i.p. De Gregorio.
Ricordiamo infatti come nonostante l’impianto accusatorio del giudice che condanna per reato di associazione a delinquere 25 attivisti dei Disoccupati Organizzati di Napoli e provincia, sia risultato infondato e vergognoso, ad oggi 11 dei 25 attivisti condannati sono inspiegabilmente ancora “imprigionati” con l’obbligo di dimora nel comune di residenza e senza poter …

Comunicati, Lotte, Repressione

7 Maggio 2014 - 9:00

Ikea e San Martino sparano sui lavoratori SI Cobas: 33 sospesi
Riprende la lotta

Nell’ottobre 2012 le cooperative Ikea lasciavano a casa 40 lavoratori iscritti al SI Cobas rei di avere fatto sciopero, per cacciare il SI Cobas dal magazzino. Seguirono 5 mesi di lotta durante i quali alla maggioranza dei lavoratori venne chiesto di lasciare il SI Cobas se volevano lavorare, ma alla fine tutti i lavoratori espulsi (tranne uno) vennero reintegrati. Il SI Cobas si è riconquistato la fiducia dei lavoratori ed è diventato il sindacato maggioritario tra le cooperative Ikea, ed è tornato a chiedere il rispetto del contratto …

Comunicati, Lotte, Repressione

6 Maggio 2014 - 21:02

A distanza di un anno dalla mobilitazione che fece saltare il concerto dei sindacati confederali con gli scontri avvenuti a Città della Scienza (http://www.laboratoriopoliticoiskra.org/comunicati/lavoro/item/307-abbiamo-rovinato-la-festa-confederali.html) anche quest’anno un migliaio di studenti, disoccupati, precari e lavoratori hanno riempito il corteo del 1° Maggio a Bagnoli che per il terzo anno consecutivo si costruisce appunto in un’area della città di Napoli simbolo complessivo delle contraddizioni di un sistema che oramai produce solo disoccupazione, precarietà, repressione e devastazione ambientale.
Quest’anno come realtà aderenti al percorso “Uniti si Vince” siamo scesi in piazza per ribadire ancora una volta per le strade di Bagnoli che il …

Comunicati, Internazionale, Lotte, Repressione

23 Aprile 2014 - 20:07

Venerdì 18 aprile gli operai del settore energetico e i minatori di Yatağan nell’Anatolia sudoccidentale, di Yeniköy e Kemerköy nei pressi della capitale, in lotta da mesi contro il piano di privatizzazioni portato dal governo dell’AKP hanno dato il via all’occupazione delle centrali termoelettriche e delle miniere di carbone, bloccando la produzione e negando l’ingresso ai dirigenti e ai reparti delle forze dell’ordine inviati per abbattere le barricate costruite dagli operai con il sostegno dei familiari accorsi in sostegno alla protesta.
Nel frattempo ad Ankara mentre si svolgeva la trattativa tra le compagnie private, governo e i sindacati, la polizia comprese …

Comunicati, Internazionale, Lotte, Repressione

18 Aprile 2014 - 16:46

A Dongguan, una delle “Quattro Tigri” del Guandong nel S-E della Cina, sono scesi in sciopero decine di migliaia di lavoratori cinesi della fabbrica di calzature Yue Yuen, di proprietà taiwanese, una delle maggiori a livello mondiale che fornisce la maggior parte dei grandi marchi internazionali, come Adidas, Asics, Crocs, New Balance, Nike, Puma, Reebok e Timberland. La lotta dei 70 000 salariati di Yue Yuen è iniziata il 5 aprile. È stata preparata anche organizzando gruppi di twitter online (chiamati QQ), in continuo ampliamento, nonostante le autorità avessero imposto la chiusura del primo di essi.
È una delle maggiori lotte …