Home » Ricerca per categoria

Articoli in Repressione

Comunicati, Repressione

15 Luglio 2012 - 13:41

center>
Questo Stato è impunito e cattivone.
La sua legge non è uguale per tutti.
Devasta, saccheggia, picchia e spara, ma non processa se stesso, non ficca in galera i suoi uomini armati.
Quel che è peggio, non garantisce il nostro diritto all’antagonismo.
Sospende la sua democrazia e, appena può, ci impedisce di contestare il suo sistema, ci ferma, ci arresta, ci processa, ci incarcera, ci uccide.
Il problema sembra la “sproporzione” tra il trattamento riservato dallo stato ai suoi scherani in divisa e i decenni di galera inferti ai compagni capri espiatori.
Vuoi vedere che lo stato si è vendicato, in maniera “ingiusta”, 11 anni …

Comunicati, Internazionale, Lotte, Repressione

22 Giugno 2012 - 9:37

I minatori in sciopero nelle regione delle Asturie in Spagna, continuano a bloccare i nodi autostradali scontrandosi ripetutamente con la polizia. Tutto accade nei pressi di una miniera nella parte settentrionale della regione.
Per diversi giorni i blocchi e gli scontri con la Guardia Civil sono stati la regola, fino a quando i minatori si sono ritirati sulle montagne e nei boschi per cercare rifugio. Da qui ingaggiano scontri con la polizia con la riuscita tecnica del ‘mordi e fuggi’.
Lo sciopero è a oltranza da 4 settimane e la radicalizzazione della protesta è sempre più forte. I minatori in diverse …

Documenti, Lotte, Repressione

19 Giugno 2012 - 11:56

La sera del 15 marzo scorso in un’imboscata tesa da due uomini armati a San José del Progreso (regione delle Valles Centrales dello Stato di Oaxaca, Messico), veniva ucciso Bernardo Vásquez Sánchez, dirigente del Consejo de Pueblos Unidos en Defensa del Valle de Ocotlàn (CPUVO). Bernardo, ultimo di una lunga serie di militanti assassinati da sicari al soldo delle imprese estrattive, era uno dei principali oppositori della miniera “La Trinidad”, di proprietà dell’impresa Cuzcatlán, che fa capo alla canadese Fortuna Silve.
L’espansione delle imprese minerarie canadesi in Messico
L’impresa estrattiva Fortuna Silver ha iniziato a fine 2011 l’attività nella miniera San …

Comunicati, Lotte, Repressione

14 Giugno 2012 - 17:34

volantino Milano
CONTRO IL TERRORISMO DI STATO LOTTA OPERAIA!
Lunedì 11 giugno, a Basiano, si è consumato un vero e proprio attacco terroristico di Stato contro le lotte operaie. Lavoratori immigrati della cooperativa Alma, che lavora per “Il Gigante”, vistisi messi in strada per far posto ad un’altra cooperativa subentrante, “la Bergamasca”, che paga la metà la mano d’opera, si sono messi davanti ai cancelli del loro posto di lavoro, per impedire che un pullman carico di crumiri entrasse al loro posto. La risposta che hanno avuto dallo Stato “democratico” e dal governo del professor Monti, sostenuto da tutto il marciume parlamentare, …

Comunicati, Lotte, Repressione

14 Giugno 2012 - 13:17

Dopo il processo per direttissima di eiriOggi si sono svolte presso il carcere di Basiano le prime 10 udienze di convalida presso il carcere di Monza, contro gli operai di Basiano prima licenziati, poi picchiati e infine arrestati in ospedale e spediti in cinque carceri diverse (Bollate, Lecco, Monza, Busto Arsizio, Bergamo)
Domani si svolgeranno le rimanenti 9
Questo in sintesi il risultato delle 11 udienze che si sono svolte finora
A tutti gli imputati è stato confermato l’arresto (com’era ovvio attendersi) con le seguenti misure cautelari:
1 compagno: nessuna misura cautelare
3 compagni: obbligo di firma a …

Comunicati, Repressione

6 Giugno 2012 - 11:58

L’ acuirsi della crisi che il capitale vive dal 2008 esige come risposta per la ripresa dei propri profitti una “semplice” ricetta: compressione dei salari, aumento dello sfruttamento, intensificazione dei ritmi di produzione, allungamento dell’orario lavorativo,straordinari e,allo stesso tempo, precariato e cassintegrazione, che i padroni non pagano.
Per uscire dalla crisi, al Capitale occorre avere la pace sociale, e così all’uopo interviene lo Stato con le sue infami articolazioni, magistratura e sbirraglia, per colpire -meglio se preventivamente- le avanguardie di classe, i proletari piu combattivi, tutte quelle realtà che prendono coscienza di questo orrido e barbaro presente.
E’ in questa ottica che …