Editoriali »

5 Giugno 2020 – 10:03 |

É in corso a livello mondiale la modernizzazione e concentrazione della cantieristica, che vede la Cina ambire a raggiungere e superare gli Stati Uniti come prima potenza navale mondiale.
Negli ultimi mesi, a livello europeo sono stati siglati accordi di cooperazione a vario titolo tra alcuni grandi gruppi al fine di poter competere, con accresciute dimensioni ed economie di scala, contro i giganti statunitensi, asiatici – …

Leggi l'articolo completo »
Comunicati

Comunicati generici

Internazionale

Articoli di temi internazionali

Comunismo

Articoli sul comunismo

Documenti

Documenti di analisi e di informazioni

Lotte

Lotte sociali e politiche

Home » Comunicati, Lotte, Repressione

Contro le aggressioni e le intimidazioni a compagni e militanti SI Cobas

Inserito da on 30 Aprile 2016 – 07:32

Nel giro di qualche giorno sono stati aggrediti in Lombardia quattro esponenti del SI Cobas.

Il 22 aprile alla Bartolini di Landriano (PV), nel corso di una assemblea sindacale dove un energumeno delegato della CGIL, noto tirapiedi dell’azienda, ha aggredito e poi percosso un militante ed un delegato interno del SI Cobas, procurando a quest’ultimo un trauma cranico.

Nella notte tra il 24 ed il 25 aprile a Seriate (BG) il coordinatore provinciale del sindacato viene atteso all’interno della sua abitazione e percosso da due individui non identificati. Il compagno subisce contusioni varie al viso e una frattura alla gamba.

Infine nella prima mattinata del 27 aprile, in Brianza, il coordinatore SI Cobas del luogo, proprio mentre è impegnato in una difficile vertenza davanti ai cancelli della Moltrasio (Agrate Brianza) in difesa di lavoratrici messe alla porta dall’azienda e pure maltrattate, si trova l’auto incendiata.

Riteniamo questi eventi a catena non casuali, frutto di un clima di pesante intimidazione che da tempo si sta manifestando nei confronti del SI Cobas ed i suoi delegati e militanti, proprio in virtù delle coerenti lotte operaie da essi condotte.

In attesa che venga fatta piena luce su quanto ancora non è stato ufficialmente chiarito in merito a questi (ed altri) fatti di chiara intimidazione squadristica, e sottolineando come tali metodi siano caratteristici dei padroni e della malavita ad essi collegata, i Comunisti per l’Organizzazione di Classe esprimono la loro solidarietà militante ai compagni colpiti.

Tags: , , , , ,