Editoriali »

10 Ottobre 2020 – 07:52 |

Alliance of Middle Eastern and North African Socialists
Pubblichiamo la traduzione di una significativa presa di posizioneinternazionalista dello scorso settembre da parte di due compagni grecisul conflitto greco-turco, che condividiamo, ripresa dal sitoallianceofmesocialists.org“.
15 settembre 2020
Nonostante l’isteria nazionalista che la propaganda dei media di stato e i mass media alimentano in entrambi i Paesi, è evidente l’ansia delle masse popolari, tanto in Grecia che in Turchia, riguardo …

Leggi l'articolo completo »
Comunicati

Comunicati generici

Internazionale

Articoli di temi internazionali

Comunismo

Articoli sul comunismo

Documenti

Documenti di analisi e di informazioni

Lotte

Lotte sociali e politiche

Home » Comunicati

Coronavirus e coscienza di classe

Inserito da on 22 Aprile 2020 – 19:44

E’ notizia di oggi che il governatore della Lombardia, il leghista Attilio Fontana, annuncia un “Piano Marshall” per la Regione di tre miliardi di euro da qui al 2022, di cui 400 milioni per Comuni e Province per opere “immediatamente cantierabili”.

La parola d’ordine di Padroni e governati di ogni schieramento politico è infatti quella di “RIAPRIRE! RIAPRIRE! RIAPRIRE!”

“Una “rivoluzione” chiosa Fontana; nonostante il record funesto detenuto dalla Regione che presiede: 66.000 contagiati e 12.000 morti.

Come se non bastasse, a Porto Marghera (VE) la Fincantieri riapre a 200 lavoratori (produzione essenziale?), dopo aver assicurato la misurazione della temperatura corporea di essi all’entrata del lavoro e la sanificazione degli ambienti… Self-Service padronale?

Ed ancora in Toscana, a Prato, patria del tessile delle pelli e del cuoio, dopo le “vibranti proteste” della Confindustria Toscana-Nord finalizzate a “riaprire subito-poche storie”, ecco l’alzata di scudi di ben 256 imprenditori del luogo, i quali “SENZA ASPETTARE IL 4 MAGGIO” intendono fare opera di “Disobbedienza Civile” e RIAPRIRE !!! Appoggiati dal sindaco del capoluogo toscano, che ribadisce: “dobbiamo riaprire il prima possibile”… Non abbiamo ancora visto in azione reparti antisommossa della polizia per bastonarli e metterli in galera…

Cose tra l’altro già successe a iosa nella bergamasca e nel bresciano; e causa primaria, con il disastro sanitario, del massacro lì avvenuto.

Dunque ai lavoratori-cittadini: quarantene, reclusioni, divieti di assemblea, di riunione, di manifestazione, persino di prendere aria.

Ai lavoratori-produttori “libertà” di andare a farsi ammazzare in nome del profitto, in barba ai “divieti” ed alla “salute pubblica”!!!

Ai padroni impunità assoluta anche di fronte alla “loro” legge!!!

Ecco un primo “luminoso” esempio della linea del nuovo presidente della Confindustria Carlo Bonomi, “scandalizzato” che qualcuno osasse metter in dubbio la “priorità della vita sul profitto” da parte dei suoi associati!!!

Questa sì che è coscienza di classe… PADRONALE.

E ALLORA SE IL PROFITTO NON SI CONCILIA CON LA VITA, L’UNICA STRADA E’ ROVESCIARE IL SISTEMA DEL PROFITTO PER RIPRENDERSI LA VITA!

NON FACCIAMOCI RINCHIUDERE IN CASA, RIPRENDIAMOCI GLI SPAZI DI ORGANIZZAZIONE E DI LOTTA !

Pagine Marxiste

Tags: , , , , ,