Editoriali »

26 Luglio 2020 – 08:07 |

Sesto paese al mondo per numero di contagi da Covid-19 (323.700 casi e più di 7000 morti a metà luglio), il Cile sta affrontando una delle più drammatiche crisi sociali della sua storia; le contraddizioni preesistenti allo scoppio della pandemia si sono approfondite ed è il proletariato che sta pagando il prezzo di gran lunga più alto in termini di vite umane, disoccupazione, povertà e …

Leggi l'articolo completo »
Comunicati

Comunicati generici

Internazionale

Articoli di temi internazionali

Comunismo

Articoli sul comunismo

Documenti

Documenti di analisi e di informazioni

Lotte

Lotte sociali e politiche

Home » Comunicati, Editoriali

Genova 2001-2012: Attenzione, operazione recupero in corso…

Inserito da on 7 Luglio 2012 – 21:31

“ Fiducia nello stato noi l’abbiamo.
La mela marcia in galera, noi la sbattiamo! ”

E noi, che “fiducia nello stato non ne abbiamo”, ed in galera non vogliamo vederci nessuno?
“Giustizia è fatta, torna la fiducia nello stato, un segno di democrazia” etc.etc., tuonano i tromboni della “società civile”.

Tutto per 4 poliziotti picchiatori finiti in cella, come segno di “nuovo inizio” all’insegna di una prossima gestione sobria e concertata della piazza.
La campagna di recupero di massa intorno al totem democratico dello stato ripulito prosegue sotto il segno della “giustizia”, anch’essa equamente distribuita, come per le stangate, con rigore.

E’ una campagna di stato utile soprattutto nella crisi, per riattaccare i cocci di un’opinione pubblica delusa e lontana dal palazzo.

Per noi, che l’unica giustizia resta quella proletaria, questa è un’operazione di rilegittimizazione di stato agli occhi dei cittadini e di quei “movimenti della contestazione concertata” che in fondo non l’hanno mai combattuto.

                        Carlo Giuliani non è morto per la “giustizia” di stato
                                                      libertà per tutti i rivoltosi !

 

COMBAT – Comunisti per l’Organizzazione di Classe

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.