Editoriali »

10 Novembre 2020 – 21:17 |

Centinaia di milioni di persone in USA e nel mondo non vedranno più ogni giorno in TV quella chioma rossa costata 800 mila dollari sopra quel volto da mastino sparare veleni contro gli immigrati, contro le donne, contro la natura, contro tutto ciò che non è American. Questo populismo rozzo e becero di un pescecane cresciuto con le speculazioni immobiliari che si atteggia a patrono …

Leggi l'articolo completo »
Comunicati

Comunicati generici

Internazionale

Articoli di temi internazionali

Comunismo

Articoli sul comunismo

Documenti

Documenti di analisi e di informazioni

Lotte

Lotte sociali e politiche

Home » Iniziative, Lotte

Per Vincere occorre Organizzarsi!

Inserito da on 16 Aprile 2014 – 07:11

Assemblea Uniti si Vince

La crisi continua a colpire sempre di più le fasce più deboli della popolazione. I governi cambiano promettendo nuove e migliori condizioni di vita, ma emanano decreti che precarizzano ancora di più il lavoro, che costringono i giovani ad anni di lavoro non garantito e non retribuito. Il Job Act è solo l’ennesimo colpo ai diritti dei lavoratori, e non fa altro che aumentare i livelli di precarizzazione precarizzare del lavoro. Nel frattempo migliaia di famiglie proletarie non arrivano più neanche a metà mese: aumentano le bollette, le assicurazioni, gli affitti.

A chi si oppone a questo sistema di miseria e sfruttamento lo stato non ha altra risposta da dare che la
repressione generalizzata: licenziamenti politici, misure disciplinari e cautelari contro chi lotta, sgomberi agli
occupanti case, pesanti misure restrittive come per i disoccupati Bros denunciati come delinquenti dopo anni di dura lotta per il lavoro stabile e sicuro, o degli studenti a processo per le occupazioni in scuole e università.

Le dimensioni dello scontro impostoci dai padroni e dalla politica istituzionale ci impongono la necessità di unire le lotte, organizzare tutti gli sfruttati in difficoltà salariale, e dar vita a un movimento di lotta unitario e coordinato che sappia rispondere alle manovre padronali in maniera adeguata.

In tempi di crisi e con tassi di disoccupazione alla stelle, le lotte incentrate sulla mera difesa del “posto di lavoro”,
sui “contratti di solidarietà” o sulla delega all’avvocato o al giudice di turno del destino dei lavoratori e delle
loro famiglie, di arretramento in arretramento, portano inevitabilmente alla sconfitta. Occorre da subito dar vita a strumenti di difesa per tutti i lavoratori repressi e colpiti dalla crisi: insieme disoccupati, cassintegrati, singoli operai e precari, stiamo costruendo una cassa di resistenza per sostenere le lotte e supportare le situazioni di maggior emergenza sul piano legale e/o salariale. Occorre unire le forze contro questo sistema marcio e putrescente, che getta ogni giorno migliaia di operai nel baratro della disoccupazione, costringe a una vita di stenti milioni di proletari e nega un futuro a milioni di precari.

Non è più possibile campare con 700 euro al mese:
i soldi ci sono e sappiamo dove andare a prenderli!

• Reintegro a salario pieno per tutti i cassintegrati e licenziati

• Salario garantito per disoccupati e precari

• Riduzione generalizzata dell’orario di lavoro: lavorare meno, lavorare tutti

• Per il diritto alla casa, all’ambiente e ai servizi sociali

• No a discariche e inceneritori: per la raccolta differenziata e una vera bonfica dei nostri territori

Giovedì 24 Aprile ore 17.00,
Palazzo Giusso (Università Orientale)

Assemblea pubblica: uniamo le forze per un movimento unitario di lotta, costruiamo una cassa di resistenza in difesa di tutti gli sfruttati.

UNITI si VINCE
su Facebook, Gruppo

Tags: , , , ,