ARGENTINA: “REVOLUCION LIBERTADORA”

Non è possibile comprendere la politica argentina senza comprendere il peronismo. Non è possibile comprendere il peronismo senza approcciarsi al suo mito. Come abbiamo visto nei precedenti articoli, nell’affermazione del peronismo vi sono delle concrete basi di classe, in cui il capitalismo “nazionale” argentino circuisce il proletariato col welfare e il corporativismo. Nel particolare, quando un movimento politico di quella portata libera gli ormeggi e naviga in mare aperto non

Continua a leggere

Argentina 4. LA CADUTA DI PERON

Venti di crisi Il periodo “glorioso” del governo peronista inizia a declinare agli esordi degli anni ’50 del secolo scorso. Non si può comprendere la crisi che investe il peronismo se non la si riconduce ai mutamenti del ciclo economico del capitale internazionale e all’affermarsi del predominio statunitense in Sudamerica; fenomeni che spiazzano quella “Terza Posizione” di cui Peron si è fatto interprete. J. E. Corradi (Op. cit.) parla del

Continua a leggere

Argentina 3. IL REGIME PERONISTA

Una volta diventato presidente (febbraio 1946) Peron inaugura in Argentina una forma di “populismo nazionale di massa” che farà epoca. Ad essere esatti egli non è il primo in assoluto in America Latina (il Messico, per certi aspetti, cronologicamente lo anticipa di qualche anno col governo Càrdenas). E’ però il primo a guidare una siffatta “rivoluzione” nel paese capitalisticamente più sviluppato del continente Sud-Americano, dando ad essa un carattere “sistemico”.

Continua a leggere

Argentina 2. L’ASCESA DI PERON

A seguito della Grande Depressione si apre in Argentina un periodo in cui alle contraddizioni economiche del capitalismo nazionale si va intrecciando una instabilità politica endemica. Nel 1930 i militari provano a prendere in mano la situazione attuando il primo Golpe della storia nazionale (gen.Urriburu). Con scarsi risultati pratici, segnati da frequenti cambi al vertice, da frodi elettorali, se si eccettua la messa a punto di una repressione sistematica anti-operaia

Continua a leggere

Argentina 1. L’ARGENTINA PRIMA DI PERON

Gli scioperi operai in Argentina contro il governo ultraliberista e ultramilitarista di Javier Milei (insediatosi neppure due mesi fa), scioperi in cui organizzazioni classiste come il “Polo Obrero” e il “Partido Obrero” svolgono un ruolo importante di opposizione e di mobilitazione di massa, ci spingono a mettere a fuoco una serie di aspetti della storia del capitalismo e del proletariato argentini. Siamo infatti convinti che di fronte ad un attacco

Continua a leggere

Dall’Argentina: mercoledì 20 dicembre, grande manifestazione contro il governo Milei

Prensa obrera Qui di seguito alcuni passaggi della Conferenza stampa tenuta dal Partido Obrero e dal Polo Obrero per rispondere agli annunci del ministro della sicurezza nazionale, Patricia Bullrich. In essa i rappresentanti del Partido Obrero e del Polo Obrero hanno criticato le proposte repressive del ministro e indetto una grande manifestazione per domani, 20 dicembre. Giovedì 14 dicembre il Partido Obrero e il Polo Obrero hanno tenuto una conferenza

Continua a leggere

Con la sollevazione cilena, contro il capitalismo

In Cile continuano le manifestazioni per un radicale cambiamento del sistema, politico, economico e sociale. Il “miracolo economico” liberista, imposto dalla dittatura di Pinochet con una feroce repressione sostenuta dagli USA, è stato un miracolo per i capitalisti (tra cui l’attuale presidente Sebastián Piñera, che ha accumulato 2,8 miliardi di dollari, pari al salario annuo di quasi 600 mila operai), ottenuto a scapito della massa dei proletari, che hanno visto

Continua a leggere

Solidarietà internazionalista alla lotta dei compagni e dei lavoratori argentini!

Pagine Marxiste esprime la sua solidarietà internazionalista al compagno Daniel Ruiz ed al compagno Sebastian Romeo, attivisti sindacali e militanti del PSTU argentino. Il primo è detenuto, l’altro è costretto alla latitanza. Entrambi sono “colpevoli” di essere tra i promotori dell’opposizione operaia al proprio governo borghese. Opposizione tradotta in numerose mobilitazioni e manifestazioni di piazza. La nostra solidarietà ed il nostro appoggio vanno anche a tutti i lavoratori argentini, al

Continua a leggere

L’Argentina prende il controllo del gruppo petrolifero YPF

America Latina, Argentina, nazionalizzazioni, competizione int.le Nyt     120416 L’Argentina prende il controllo del gruppo petrolifero YPF SIMON ROMERO e RAPHAEL MINDER – Il governo argentino intende acquisire una quota di maggioranza (51%) in YPF, il maggior gruppo petrolifero del paese, di cui il gruppo spagnolo Repsol YPF detiene la maggioranza, con il 57%. l’Argentina è divenuta di recente importatrice di energia: l’obiettivo della statalizzazione è di aumentare la produzione, richiesta dal

Continua a leggere

Combustibile a disposizione: e ora?

Energia, Usa, Canada Nyt     120410 Combustibile a disposizione: e ora? JAD MOUAWAD –   Negli ultimi 5 anni Usa e Canada assieme sono divenuti le fonti in maggior crescita di rifornimento di nuovo petrolio, davanti a Russia e Arabia Saudita, –   se la tendenza continua nei prossimi decenni gli Usa potrebbero essere tra i maggiori esportatori di energia, petrolio e gas, ma anche carbone, in competizione con alcuni membri OPEC:   o  

Continua a leggere