Home »

CANAVESI, Pietro

23 Luglio 2022 No Comment

(Cedrate, 1895 – Montesson, 1953), assistente edile

 

Schedato come “anarchico pericoloso”, fece parte della squadra (con Giuseppe Boldrini, Eugenio Macchi e un giovane socialista) che partì in camion da Gallarate per prelevare esplosivi occultati sul monte Pasubio, da distribuire agli operai della Franco Tosi durante l’occupazione delle fabbriche. Al ritorno

“la sera era buia, pioveva, grandinava, tirava vento fra tuoni e lampi; per questo si mise al volante Canavesi, abilissimo autista, che condusse il camion dal monte fino nei pressi di Malo; ma lo sforzo, avendolo stancato, lo costrinse a cedere il volante” (G. Mariani).

Dopo il cambio di guida il camion si ribaltò prendendo fuoco. Morì un giovane compagno socialista, gli altri compagni riuscirono a dileguarsi; le indagini non portarono mai ad identificare il gruppo.

Canavesi nel 1922 fu processato e assolto per il lancio di una bomba contro i fascisti riuniti nelle scuole di Cedrate. Successivamente emigrò in Francia, a Le Pecq, dove convisse con Anna Arduini, madre dell’anarchico Ideale Caporali. Fu continuamente sorvegliato, sospettato, su delazione di tale Secondo Fusari, di progettare attentati in Italia assieme a Eugenio Macchi e altri anarchici.

 

FONTI: G. Mariani, Memorie di un anarchico, Editziones de su Arkiviu-Bibrioteka “T.Serra”, 2005 (ediz. Originale 1953); ASVa; Anagrafe comune Gallarate

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.