Home »

TORRICELLI, Guido

17 Luglio 2022 No Comment

(Golese, 1899 – Parma 1947), manovale

 

Comunista dal ’21, nel 1922 era sulle barricate a fianco di Guido Picelli, uno dei protagonisti di quelle giornate di Parma in cui il proletariato della città respinse i fascisti di Balbo. A metà degli anni Venti diresse l’organizzazione del PCdI parmese, falcidiata dagli arresti, sulle posizioni della Sinistra. Arrestato nel 1928, confinato (Ponza), rimesso in libertà nel 1932 continuò la lotta subendo ancora arresti e confino.

Alla fine del 1942 con Vittorio Adorni fondò la sezione parmense del PCInt, una delle più attive che tenne testa al PCI.

Come scrive Gianni Furlotti (Parma libertaria, BFS, 2001), Torricelli nell’immediato dopoguerra incontrò Paolina Robecchi, che gli espresse la convinzione che l’uccisione del marito Guido Picelli in Spagna fosse avvenuta da “fuoco amico”.

Leave your response!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also subscribe to these comments via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.