Home » Ricerca per tag

Articoli con tag: Lampedusa

Comunicati

20 Dicembre 2013 - 23:39

Ha suscitato molta impressione il video girato al Centro di Accoglienza di Lampedusa che ritrae immigrati, nudi, in fila come bestie in allevamento o come prigionieri di un lager, innaffiati col disinfettante per la cura e la prevenzione della scabbia. Una malattia che da molti viene contratta nella permanenza al centro.
Ora che il filmato, girato da uno degli “ospiti” del centro, è finito in televisione, si sono moltiplicate le reazioni indignate: la Lega Coop ha chiesto la rimozione dei dirigenti della Cooperativa “Lampedusa Accoglienza” (la loro associata che gestisce il centro), il ministro degli Interni Angelino Alfano ne ha annullato …

Comunicati

6 Ottobre 2013 - 11:20

Riportiamo qui un comunicato del Coordinamento Migranti sulla strage avvenuta a Lampedusa
Le centinaia di morti della strage di migranti che si è consumata oggi si aggiungono alle migliaia degli ultimi vent’anni. Nonostante il variare dei numeri, queste stragi sono diventate la norma da quando l’Europa di Schengen, mentre celebrava la libertà di movimento al suo interno, ha armonizzato il sistema dei permessi di soggiorno e scaricato sui paesi di frontiera l’onere di fare da ‘filtro’ ai movimenti dei migranti. Del resto, la posizione espressa dal Consiglio d’Europa poche ore prima dell’ennesima strage mostra il vero volto dell’area Schengen: in sostanza, …

Comunicati

5 Ottobre 2013 - 21:34

L’ultimo naufragio di migranti a Lampedusa ha un bilancio pesantissimo: al momento vi sarebbero solo 155 superstiti su un totale di circa 400 migranti che hanno viaggiato stipati su una delle numerose carrette che solcano il mediterraneo.
I “passeggeri” di questa nave sarebbero in prevalenza eritrei e somali, in fuga da una guerra o da un regime oppressivo. Ma che sia per guerra, per repressione o per povertà, il flusso di migranti continua da decenni.
Può stupire come tanti migranti siano disposti a spendere migliaia di euro per affrontare un viaggio così rischioso e per vivere in condizioni di estrema precarietà fra …